Lino

Da marzo 2018 il Ristorante Lino ha intrapreso un nuovo percorso di crescita volto ad affermare la propria identità culinaria nello scenario gastronomico nazionale, con l’intento di valorizzare al massimo le tradizioni e i sapori tipici pavesi e italiani.
La mission del Lino trova declinazione in due differenti concept ristorativi:
Il Bistrot, con una cucina semplice e golosa, ed il nuovo Ristorante gastronomico, espressione del lavoro di ricerca sul prodotto e dinamicità dei sapori degli chef Andrea Ribaldone e Federico Sgorbini.


Il Ristorante

Andrea Ribaldone e Federico Sgorbini accendono le luci su un’alta cucina che celebra il gusto più vero in un perfetto equilibrio tra semplicità e creatività. La loro un’unione, già consolidata al Lino Bistrot, trova ora nuova enfasi in un’avvincente evoluzione culinaria che parte dal territorio per raggiungere tutte le sfumature dell’attualità internazionale, in un accogliente salotto dallo stile decò e contemporaneo.

Fulcro del nuovo ristorante gourmet è la cucina, non solo nei piatti, ma anche negli spazi. Nessun ‘confine’ tra i fornelli e la sala, ma un ambiente ‘open’ pensato per dialogare e interagire con gli ospiti.
Qui, in uno scenografico live cooking, gli chef realizzano innovativi patti ideati nel rispetto delle tradizioni del territorio e delle materie prime, e racchiusi in 4 menù degustazione. Tre, quattro, sei portate fino al “Tavolo dello chef”, collocato all’interno dello spazio di cucina, per coloro che desiderino lasciarsi trasportare dall’estro degli chef.
Al momento del dessert viene dedicato uno spazio speciale al piano inferiore, dove tra boiserie, tenue nuance e avvolgenti punti luce potrà vivere un’esperienza totalizzante all’insegna dei dolci sapori.

Grande attenzione è riservata alla carta dei vini curata dal Responsabile di sala e Sommelier Alfonso Bonvini, con un’accurata selezione di etichette proveniente dall’Oltrepò Pavese, patria del Pinot Nero e Metodo Classico, e dalle migliori aziende vinicole nazionali ed internazionali.

Andrea Ribaldone

Nato a Milano nel 1971, ha nel Piemonte la sua “casa”, le sue radici. La prima fondamentale tappa del suo percorso professionale è a Spinetta Marengo, al ristorante La Fermata, dove nel 2003 ottiene la prima stella Michelin. Dopo aver lavorato con il celebre chef francese Alain Senderens a Parigi al ristorante Lucas Carton ed esser stato executive chef di Eataly Tokyo, nel 2012 spinto da un grande spirito imprenditoriale, con Salvatore Iandolino, fonda ARCO Srl (acronimo di Andrea Ribaldone & Consulting), una innovativa Restaurant Management Company che si avvale della collaborazione di un team dalle diverse professionalità con l’obiettivo di migliorare la conoscenza e la fruizione della grande cucina italiana in tutte le sue declinazioni. Con Arco vengono avviate una serie di consulenze, gestioni e partnership importanti, tra le quali: il ristorante I Due Buoi ad Alessandria nel 2014, conquistando l’anno dopo la Stella Michelin; il Temporary Restaurant Identità EXPO nel 2015 coordinando oltre 100 chef. Nel 2016 viene dato il via alla collaborazione con Borgo Egnazia dove Ribaldone cura ancora oggi, insieme allo chef Domenico Schingaro, i sei ristoranti della struttura pugliese tra cui il ristorante I Due Camini che nel 2018 è stato insignito di una Stella Michelin; nel 2017 è stato invece avviato un importante progetto gourmet all’Osteria Arborina a La Morra, ottenendo l’anno stesso la Stella Michelin, un impegno di gestione diretta che si è concluso a maggio 2020; il 2018, invece è stato l’anno dell’inizio del coordinamento della ristorazione di Identità Golose Milano e della partnership con il Ristorante Lino di Pavia che diventa oggi l’indirizzo di riferimento di chef Ribaldone.

Top